Ci sono tantissime oggi in metallo che si possono portare a un compro metalli. Questi centri si occupano di ritirare il metallo usato e si riceve un pagamento in cambio. Ecco allora alcune cose che si possono potare per essere pagati immediatamente.

La vecchia cucina

Ci sono diverse parti di una cucina che sono fatte in acciaio inox. Per tale ragione, quando si smonta una vecchia cucina per installarne una nuova, è bene fare attenzione e non buttare via tutto indistintamente. Parti come il piano di cottura e il lavandino è facile che siano in acciaio. Queste parti vanno tenute da parte e portate e al centro di recupero dei metalli dove sono pagate in base al loro peso.

I rottami ferrosi

Tuti i rottami di ferro possono esser un piccolo tesoro. Tante persone quando vedono appare la ruggine sul ferro pensano non valga più niente, ma non è così. Ai fini della terminazione del valore del ferro conta solo il suo peso e non le sue condizioni di conservazione. Si può provare a portare i rottami ferrosi a un centro dove sono subito avviate le fasi della valutazione.

I cavi elettrici

Dentro ai cavi elettrici c’è del rame. Questo metallo si usa per tutti gli apparecchi elettronici perché vanta la capacità di condurre l’elettricità. Una volta tolta la parte protettiva in plastica del cavo, si ha il rame che vien pagato a peso al centro che compra metalli e acciaio. Quando si rifà l’impianto elettrico o una parte di esso, i vecchi cavi elettrici non vanno gettati via ma messi da parte per estrarre il rame, lo stesso vale per tutti gli altri elettrodomestici.

Le lattine delle bibite

Infine, un altro prodotto che capita in mano tutti i giorni senza accorgersi del valore che ha. Si tratta delle lattine delle bibite che si buttano via invece di conservarle per poi portarle al centro compro metallo. Per avere un’entrata extra che fa sempre comodo.

Per saperne subito di più, vai su www.comproacciaio.it